home

 Chi

 Dove

 Quando

 Cosa

 Perché


Guarda il film collettivo del Cineforum della Formica
TURTLANDER
Turtlander - L'ultimo dei felsinei



Fondazione ANT-Italia ONLUS
   Il Cineforum
della formica
sostiene l'ANT


Cineteca di Bologna
Cineteca per ANT
Consultate qui l'elenco completo dei DVD messi a disposizione dalla Cineteca di Bologna per i Sofferenti di tumore assistiti dall'ANT


Leggete la
STORIA DEL CINEMA
e
LA MATERIA DEI SOGNI

Consultate
(e richiedete)
i nostri
LIBRI e
 PUBBLICAZIONI


Guarda il video









































________
Web designer: 
enrico ruggeri

                         La formica Anty                        

Cineforum della formica

Perchè un film è più bello
se lo vedi col cuore
e con la mente

________________________________________________________________________________________________________

  11a edizione Cineforum della Formica - Stagione 2018-2019

NO, IL DIBATTITO NO!

 

Viaggio semiserio

tra i generi cinematografici


Programma Cineforum della Formica 2018-2019

Che genere di film ti piace?

A questa domanda molti dei miei amici più o meno cinefili rispondono con un "non mi piacciono i film di genere, non li guardo mai!", e questi sono quelli più puristi, che amano il cinema serio e magari pensano che il western o l'horror siano film di serie B, troppo poco impegnati. Poi ci sono quelli che invece mi chiedono, un po' ingenuamente, il perché di questa strana domanda, perché "non c'è un genere che mi piaccia o no, basta che sia un bel film".

Io per conto mio penso che qualsiasi film, impegnato o di evasione, realistico o fantastico, drammatico o spensierato, abbia contribuito a fare grande la storia del cinema, ma solo quando il regista/autore riesce a coinvolgere lo spettatore e a trasmettergli quella passione ed emozione che merita, solo in quel caso il film può diventare arte e viene amato.

I generi cinematografici hanno fatto la storia del cinema, e con questa 11a edizione del Cineforum della Formica ci piaceva raccontarvela. Ogni genere ha una sua storia e una sua "data di nascita", perché non è per caso se un genere più di un altro si sia sviluppato in un certo periodo storico. Non dimentichiamo mai che esiste uno stretto binomio tra la storia del cinema e la Storia con S maiuscola: l'una vive e si arricchisce dell'altra, ne condiziona l'evoluzione, ne ispira la creazione e a volte ne cambia la storia.

Se è vero che gran parte dei generi cinematografici sono nati in America con il sonoro degli anni Trenta, per poi quasi scomparire nei Cinquanta (pensiamo al western o al musical), è anche vero che il cinema "blockbuster" e postmoderno di fine Novecento ne ha visto la rinascita, con la differenza significativa che oggi i generi sono meno definiti e riconoscibili, e sempre più mescolati tra di loro, rendendo spesso inutile se non sciocco chiedersi a quale genere appartenga un determinato film.

Il nostro viaggio "semiserio" tra i generi cinematografici vuole ridare dignità, sempre che ce sia bisogno, a un cinema che ha visto tra i suoi ammiratori grandi registi, uno tra tutti Stanley Kubrick, che con la loro maestria hanno saputo viaggiare tra i generi con impegno e ironia, coinvolgendo il pubblico in storie ed emozioni non sempre e necessariamente legate alla "semplice" realtà.